Chi scaglia la prima pietra contro Gramellini?

Sulla Stampa di oggi Gramellini lo dice: davvero il suffragio universale deve essere così universale?
Se il voto è uno strumento importante, faticosamente guadagnato, non andrebbe ‘insegnato’ e concesso a chi dimostra di averne capito l’importanza?
Gramellini propone di concederlo solo a chi abbia un minimo di cultura civica e di conoscenza della costituzione, perché è l’ignoranza che porta a scegliere i peggiori.

Perché no? Se vuoi votare dimostra di sapere di cosa si tratta…(e di aver pagato le tasse, aggiungo io).

L’articolo di Gramellini non mi scandalizza e mi auguro che generi un po’ di discussione, almeno in rete.

vediamo chi scaglia la prima pietra.

Massimo Gramellini: La megliocrazia